Unghie finte, vanno bene in gravidanza? Rischi e parere medico.

0
86
unghie in gravidanza

Quando ci si vuole sentire belle, si correggono quelle poche (o tante?) cose che possiamo cambiare, come una messa in piega, un colore di capelli, una manicure fatta in maniera adeguata, da un professionista, o da casa, una pelle curata, impacchi, olii, trucchi fatti ad opera d’arte.

Capita a tutte di sentirsi o meno fuori luogo e quando capita non è mai una sensazione bella, perché ci si sente a disagio e ci si cerca di nascondere in ogni modo, principalmente da noi stesse. E capita a tutte, dopo aver superato il momento di sconforto, di volersi abbellire con cosmesi di vario genere: quando si vuole passare una serata in discoteca, tra gli amici; quando si va a fare la spesa o dal dottore; quando si va a lavorare o anche quando si va fuori a cena col proprio fidanzato.

Questo periodo di pandemia ha aiutato solo a volersi amare e curare ancora di più, ora che siamo tornate/i a respirare.

Quando, però, ci si vuole sentire belle, a proprio agio con sé stesse, ma si è effettivamente in due?

Si sa che il periodo della gravidanza è difficile, delicato ed estremamente fragile per diversi motivi (e aggiungo, non solo per la madre, ma anche per il padre e per le famiglia in sé): è difficile perché si vede il nucleo familiare cambiare e si deve prendere coscienza di ciò; è difficile perché oltre al cambiamento del nucleo familiare, cambia anche il fisico che fa da culla al bambino e questo spesso può generare, nella donna, disagio, paura di non essere apprezzata anche così come si è e di guardarsi allo specchio e non piacersi; è difficile perché si deve prendere consapevolezza delle conseguenze che avrà la gravidanza, sia in meglio, che in peggio.

Per questo si cerca piacevolmente riparo nei “trucchi del mestiere” di esser donna: oltre alla cosmesi di vario genere, anche nella femminilità in sé, che ricordiamocelo, può esistere anche senza cosmesi.

La domanda più comune, in questo caso, è se le unghie finte vanno bene anche in gravidanza e se possono o meno causare danni a sé e al bambino.

Ci sono diverse teorie, per quanto riguarda le unghie finte durante la gravidanza e molte sono state smentite, ma quali sono quelle veritiere?

Le unghie finte in gravidanza non hanno conseguenze, ma bisogna stare principalmente attente a due punti importanti: il primo punto riguarda l’applicazione dell’unghia dopo il sesto mese (ma anche prima, nel caso dovesse succedere qualcosa), perché è bene presentarsi in ospedale senza nessun tipo di applicazione alle falangi; il secondo punto riguarda il quantitativo di volte in cui si applicano le unghie: non è ciò che viene applicato sull’unghia a poter essere dannoso, ma i fumi che si respirano, quindi è bene andare muniti di mascherina (anche se in questo periodo non credo ci siano grossi problemi).

Bisogna stare attente (e in questo caso dovreste affidarvi a persone fidate) che l’attrezzatura sia sterile e che non ci siano eventuali rimozioni delle pellicine, per non cadere in piccole ferite.

Rischi e parere medico

In questo caso a parlare sono dei/delle ginecologi/ginecologhe, che lavorano con la gravidanza e non si limitano al “sentito dire”.

La dottoressa Gabriella Cecchetti, al riguardo, dice: “Utilizzare lo smalto in gravidanza non è pericoloso per il feto perché stiamo parlando di una superficie molto piccola e limitata, tuttavia l’unghia è un tessuto e come tutti i tessuti ha bisogno di respirare”, aggiungendo poi “Quello a cui occorre fare attenzione sono le sostanze contenute negli smalti: è bene quindi evitare di utilizzare brand sconosciuti”, e questo anche per quanto riguarda colle di vario genere.

Anche la dottoressa Mary Rosser consiglia cautela, soprattutto nei primi tre mesi di gravidanza, proprio perché ciò che potrebbe essere pericoloso sono proprio i fumi che i solventi che andiamo ad usare provocano.

Invece il dottor Angelo Marzano dice che lo smalto non è pericoloso per il feto, ma è meglio non applicarlo troppe volte sull’unghia, perché è una micro-sofferenza per la lamina ungueale (in parole povere, l’unghia non respira).

Quindi, come abbiamo visto, le unghie finte si possono applicare, ma facendo più attenzione di quanta non ne avremmo normalmente: insomma, alla fine dei conti, si è pur sempre in due e oltre a mangiare per due, si deve stare attente per due.

Conclusione

Anche in gravidanza è possibile amarsi senza paure alcune, che voglia dire prendersi cura dei capelli, delle unghie, della pelle, o chissà quale altra cosa.

Siate soltanto consapevoli di ciò che andrete a fare, che questo ne va sempre sia della persona che del bambino, e il gioco è fatto.

Quindi niente paura, ci si può prendere cura di noi stesse anche in gravidanza, senza alterare chissà quali cose, con delle piccole accortezze in più.