Abbigliamento estate, la realtà virtuale ci fa da supporto? Le novità della tecnologia

0
57
Abbigliamento estate

Moda e realtà virtuale, cosa avranno mai in comune questi due settori?

E’ inutile negare che la pandemia causata dal Covid-19 abbia notevolmente cambiato le nostre abitudini. Tutti abbiamo dovuto fare i conti con il distanziamento sociale e con l’utilizzo delle mascherine. Allo stesso modo negli ultimi anni si è registrato un aumento esponenziale nell’uso dei social network, un altro strumento che ha modificato il modo di condividere e di approcciarsi.

Di conseguenza tanti settori si sono dovuti adattare alle nuove disposizioni che hanno scandito i nuovi ritmi di vita. Tra questi non si può non ricordare il settore della moda con sfilate cancellate, shooting da realizzare con restrizioni a più non posso e negozi che hanno stentato a riaprire. Ecco allora che la tecnologia può risultare un’arma vincente anche in queste situazione. Se ti interessano notizie di questo tipo puoi approfondire l’argomento con tanti altri articoli disponibili su barteritalia.it.

Abbigliamento e realtà virtuale: le novità per i clienti

Nell’ultimo periodo è notevolmente cambiato il modo di fare shopping e la ricerca degli abiti all’ultimo grido tra i negozi è stata sostituita dallo shopping online. La comodità di poter ricevere a casa gli abiti ordinati ha comportato però una difficoltà nella ricerca dell’abito perfetto perché molto spesso capita che il capo ricevuto, una volta indossato, non soddisfi più l’acquirente. Di conseguenza sono poi aumentati i resi dopo gli acquisti. E’ proprio qui che entra in scena la tecnologia virtuale. In che modo? Scopriamolo subito.

Già da prima della pandemia alcune aziende del settore avevano compiuto i primi passi in tal senso con strumenti digitali volti al miglioramento dell’esperienza di acquisto dei clienti ed è anche chiaro che per quanto all’avanguardia questi strumenti non riusciranno mai a garantire un successo assoluto. Grazie alla realtà virtuale sarà possibile testare i prodotti comodamente da questa prima di procedere all’acquisto vero e proprio.

Alcune ricerche hanno poi rivelato che su un campione di quasi mille persone intervistate ben il 65% ha già utilizzato o vorrebbe utilizzare questo strumento per i propri acquisti e quasi l’80% degli intervistati ne usufruirebbe proprio per acquistare abbigliamento e accessori.

Abbigliamento estivo: come si stanno muovendo le aziende

La realtà virtuale non conosce limiti e tra i primi a muovere passi in questa direzione c’è Asos, la cui iniziativa è stata seguita a ruota da Prada, Valentino e altri brand. Prendendo ad esempio Asos, azienda specializzata ormai da tempo nella vendita di capi online, si vede come la piattaforma abbia fatto affidamento alla mappatura dei prodotti su un apposito modello virtuale. In questo progetto l’azienda si è avvalsa della collaborazione di Zeekit, azienda specializzata proprio nel settore della realtà aumentata e dell’intelligenza virtuale nell’ambito della moda e dell’abbigliamento estivo ma non solo.

Si tiene così in considerazione della silhouette del cliente, della taglia e ovviamente della vestibilità del capo prescelto e il sistema assicura una presentazione quanto più realistica possibile. Basta, infatti, scegliere il capo e in seguito si ha la possibilità di vederlo indossato da sei donne dalle corporature diverse per vedere come si adatta ai diversi fisici. Tale funzione non è disponibile per tutti i prodotti presenti, ma vi sono aggiornamenti continui per far sì di incontrare le esigenze di ogni cliente.

Non solo vestiti

Come già accennato non è solo il settore dell’abbigliamento ad aver catturato l’interesse della realtà virtuale. Sono previste alcune possibilità anche per chi desidera provare scarpe e accessori virtualmente. Tra i primi a proporre agli acquirenti c’è Wanna Kiks, un vero e proprio store online di scarpe che propone ai clienti brand classici del settore come Adidas, Nike o Reebok e brand di moda come Gucci.

Come funziona questo strumento? La piattaforma consente di visualizzare i principali modelli in offerta e dopo aver scelto quello che si vuol provare si punta la fotocamera del proprio telefono direttamente sui piedi. Ecco allora che in un batter d’occhio…o per meglio dire di click, compariranno le scarpe scelte.

In questo modo sarà possibile vedere le scarpe come se fossero indossate proprio in quel momento.

Dai vestiti alle scarpe, l’ultimo passo è il trucco e anche alcune aziende del beauty e del make up si sono mosse in tal senso per consentire di svolgere prove di look in modo del tutto virtuale. Tra i brand che si sono cimentati nel settore si ricordano Maybelline e Mac che hanno voluto guidare i clienti tramite la tecnologia nella scelta e nella prova del fondotinta, del rossetto o dell’ombretto più adatto al proprio viso. In che modo? Basta semplicemente visitare il sito web, accendere la fotocamera e come per magia si vedrà comparire il prodotto scelto sul proprio viso. Sarà così possibile vedere se la tonalità si sposa con il proprio incarnato e perché no, anche con l’abbigliamento indossato!