Unghie finte, fanno male ai bambini? Rischi e conseguenze

0
61
Unghie finte fanno male ai bambini

Le unghie finte sono un lusso che ormai non si è più disposti a rinunciare, soprattutto se si deve uscire per una serata in compagnia, oppure se si deve andare in vacanza, perché permettono alla nostra mano di essere perfetta, senza mai sbeccature, per almeno quattro o cinque giorni, ma sono effettivamente sane, soprattutto per i bambini?

Si può scegliere di avere diverse tipologie di unghie, in base alla propria mano, a ciò che si può portare (magari se si è in gravidanza dopo i primi mesi, perché sarebbe meglio non indossare nulla, se si dovesse correre in ospedale), quindi sarà sicuramente la vostra manicurista di fiducia a consigliarvi qual è la tecnica migliore per voi.

Si sa che in questo periodo di pandemia da Covid19, purtroppo, siamo diventate tutte esperte nell’arte della manicure fatta in casa, ma in realtà prima di fare qualsivoglia applicazione o mossa, bisognerebbe informarsi per tempo.

Bisogna fare attenzione: se si acquistano dei prodotti per proseguire all’applicazione delle unghie finte da casa, bisogna stare bene attenti a ciò che si va ad acquistare, quindi o farsi consigliare dalla propria manicurista, che sa il fatto suo, oppure informarsi molto bene su internet, perché esistono colle per unghie finte che possono essere dannose per noi, ma anche per gli altri, ma perché? Approfondisci su alphabetcity.it con tante “dritte” interessanti su notizie di sicuro interesse

Rischi e conseguenze

Come abbiamo detto sopra, quando si comprano le unghie finte e la colla per applicarle, bisogna fare molta attenzione, ma questo come fa a essere dannoso anche per i bambini?

La colla cianoacrilica, per esempio, per applicare le unghie finte potrebbe creare seri danni alla pelle.

Ma come?

Se questa colla viene a contatto con tessuti come il cotone o la lana, avviene una reazione chimica in cui c’è rilascio di calore e c’è il rischio di un’ustione. Per non parlare dell’elevata fluidità del prodotto, che permette di raggiungere una più vasta zona cutanea.

Ci sono stati casi, registrati dal centro antiveleni francesi, in cui bambine molto piccole hanno subito ustioni dovuti da colla cianoacrilica, quindi è bene stare attente.

In questo caso, in caso di ustioni, bisognerebbe avere una pomata sempre pronta all’uso, in casa, ma nel caso questo non fosse possibile, bisogna mettere la parte ustionata sotto al getto dell’acqua freddo oppure appoggiarci sopra una pezza imbevuta di acqua fredda. Assolutamente niente ghiaccio, perché potrebbe ritardare la guarigione.

Le ustioni ci mettono un po’ ad andare via, che potrebbe significare anni, ma in alcuni casi, se molto profonde, potrebbero anche essere permanenti.

Cosa fare per capire se un prodotto può essere valido o meno?

Leggere bene l’etichettatura della colla che andrete poi ad usare per le vostre unghie finte e, non fa mai male, fare qualche ricerca su cosa può fare bene o meno.

Un’altra cosa importante da non fare, soprattutto quando si è in gravidanza, ma anche quando si hanno bambini molto piccoli, sarebbe quella di inalare i fumi dei solventi o delle colle; di avere una cura particolare dell’igiene, perché sotto alle unghie finte o gel si possono depositare più batteri che sotto all’unghia normale; fare attenzione anche a non applicarlo troppo spesso nel corso del tempo, perché oltre a non fare respirare l’unghia vera, così si potrebbe rischiare, con i raggi UV di andare a danneggiare i tessuti delle mani, con la conseguente di possibili tumori in un futuro.

Quindi le unghie finte sono molto belle e una volta ogni tanto il lusso ce lo possiamo concedere, ma con le adeguate accortezze, perché son pur sempre prodotti chimici che non sono naturali e normali per il nostro organismo e per quello di chi ci sta intorno.

Conclusione

L’informazione non è mai troppa, quindi se non siete sicuri su determinati argomenti, è sempre bene fare ricerche, anche per niente, piuttosto che rischiare.

Questo ve lo dico perché ho visto roba veramente oscena, sia per quanto riguarda la scarsa igiene, sia per quanto riguarda cose che son state fatte male, sia per quanto riguarda prodotti non indicati che sono stati comunque utilizzati.

Quindi, che sia dalla vostra estetista o su internet, informatevi costantemente, a costo di risultare quasi fissate: anche l’informazione è un modo per prendersi cura di voi stesse.

Non lasciate mai nulla al caso.

Non usate prodotti scadenti e di cui non sapete la provenienza o la qualità.

Non lasciate al caso la conseguenza che potrebbe avere sui bambini (ad esempio, se doveste usare un prodotto che oltre a far del male all’unghia vera, può far del male ai bambini).

State attenti anche alla cura dell’unghia sottostante, prima di applicare quella finta.

Non fatevi prendere dai prezzi bassi, che spesso, ma non sempre, sono sinonimo di scarsa qualità.

Insomma, un sacco di considerazioni e di “state attente”, ma vale la pena provare e avere consapevolezza e coscienza di ciò che si andrà a fare è sempre un buon punto di partenza.