Come funziona un sito ecommerce

0
580
e-commerce

Non c’è più nessun acquisto che non passi dal Web.

Che si tratti di un adolescente alla ricerca di un biglietto per un concerto o di un paio di scarpe, o che si tratti di persone più adulte che stanno cercando nuovi elementi d’arredo per la loro abitazione o abiti alla moda, quasi tutti gli acquisti vengono ormai effettuati direttamente dal proprio dispositivo mobile. I motivi che portano gli acquirenti a prediligere il Web shopping sono molteplici: da un lato abbiamo la comodità di non doversi spostare, effettuando l’operazione da casa propria e aspettando che il corriere recapiti l’acquisto, dall’altro l’ampio assortimento consente di poter scegliere tra una vastità di colori e modelli che solitamente in un negozio fisico manca.
Alla luce di tutto ciò, tanto chi è intenzionato a dare avvio alla propria idea di business, quanto veterani imprenditori già in azione, è bene che prendano seriamente in considerazione la possibilità di creare un sito e-commerce. È un settore in forte espansione, foriero di opportunità da non lasciarsi scappare.
Vediamo quindi qual è la modalità di funzionamento e i vantaggi offerti da questo tipo di attività.

Sito e-commerce: come funziona

Per e-commerce, si intende l’insieme di tutte le attività (scambio e vendita) che vengono svolte mediate l’utilizzo della tecnologia e delle telecomunicazioni informatiche. Grazie a Internet, insomma, è possibile non solo effettuare acquisti presso uno store o da un privato, ma rende anche ammissibile le transazioni di denaro e lo scambio di dati e informazioni. Internet si interpone come quel mezzo, quella piattaforma che consente le interazioni virtuali tra tutti i suoi utenti.

Sito e-commerce: i vantaggi

Abbiamo già fatto brevemente cenno ai numerosi vantaggi che offre un sito e-commerce. Cerchiamo di approfondirli meglio:

  • Virtualità. Uno store digitale non ha orari di apertura né di chiusura, e le sue vetrine sono immateriali. Il che significa che un utente può “recarsi” al suo interno in qualsiasi momento della giornata, può fermarsi pochi secondi come diverse ore, nonché entrare e uscirne liberamente, senza alcun tipo di limitazione. Inoltre, l’abbattimento dei muri fisici fa sì che gli scambi possano avvenire da e verso qualsiasi parte del globo.
  • Assortimento. Se il sito on-line è speculare a quello fisico ovviamente non c’è molta differenza, ma solitamente un e-commerce amplia di molto la possibilità di scelta da parte dell’acquirente. Modelli, colori, e materiali sono i più disparati, permettendo a tutti di trovare la soluzione ideale.
  • Abbattimento dei costi. Aspetto rilevante, chi decide di aprire il proprio negozio on-line trova senza dubbio una riduzione dei costi di avvio e gestione, in particolare quelli fissi (come l’affitto dell’immobile e i consumi energetici).
  • Visibilità e capillarità. Non servono troppe descrizioni per spiegare quanto sia nettamente superiore la pubblicità e la notorietà che si può assumere grazie ad Internet, e ai Social Network in particolare; ma è soprattutto la capillarità con cui si può raggiungere una fetta considerevole di potenziali acquirenti che rende gli e-commerce validi.
  • Fidelizzazione. Coi propri clienti un sito e-commerce può instaurare un rapporto di fiducia e riconoscenza, che si concretizza in azioni di loyalty verso di loro, come sconti, promozioni e regali.
  • Seo activities. Infine, ma non per minor importanza, si segnalano tutte quegli accorgimenti per ottimizzare la visibilità e il ranking sui motori di ricerca come Google. A meno che l’azienda non disponga di una risorsa esperta di queste attività, è preferibile rivolgersi, almeno inizialmente, ad uno specialista (per introdursi all’argomento leggete questo articolo che fa riferimento alla pratica SEO del Link building).

Sito e-commerce: a ognuno il suo

L’esperienza di scambio di beni e servizi on-line non è, come appare chiaro, sempre la stessa. L’interazione può avvenire tra un’azienda e un privato, tra due aziende ed anche tra due privati cittadini. L’oggetto dello scambio, a sua volta, è molto diverso: può trattarsi di un bene materiale (un capo d’abbigliamento, una componente informatica) o immateriale (come i brevetti e le licenze), o di un servizio.
È pertanto necessario che l’impresa ricorra al sito e-commerce che meglio sa gestire tutte le sue attività. Per questo motivo, uno tra i leader nazionali in questo settore è Cuborio un CMS tutto in italiano che consente di creare il proprio e-commerce completamente personalizzato, rendendolo operante in pochi e semplici passaggi. Ma la caratteristica che lo arricchisce e lo differenzia da tutti i suoi competitor è l’attenzione posta alla sua scalabilità. Grazie alle infinite implementazioni, ogni titolare potrà gestire e personalizzare il proprio sito e-commerce come meglio gli si addice, monitorando tutte le transazioni e gli scambi con tecniche e soluzioni su misura. Cuborio.com è il punto di partenza che aiuterà il tuo business a decollare.